Blog navigation

Ultimi post

Concimazione agrumi: quando concimare e che prodotti usare per produrre dei buoni agrumi

42718 Visualizzazioni
3 Commenti
(4.5)

Gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno gli agrumi

Oggi parliamo di concimazione degli agrumi. Iniziamo introducendo i vari elementi nutritivi che ricoprono un ruolo importante sugli agrumi descrivendone gli effetti.

L’azoto, come è noto, è il principale elemento plastico. Il suo eccesso non deprime la capacità produttiva delle piante, ma ritarda la lignificazione dei tessuti rendendoli più attaccabili dal mal secco (limone), stimola la germogliazione fuori tempo (con possibile caduta dei frutti, soprattutto nel mandarino), fa spigare i frutti in anticipo, ne accresce spessore e rugosità della buccia, ritarda invaiatura e maturazione, produce rinverdimento precoce e conferisce bassa resistenza a trasporto e conservazione. La carenza di Azoto si manifesta con pallore diffuso nelle foglie, comprese le nervature. Essa causa vegetazione stentata, foglie piccole, frutti di pezzatura ridotta, con buccia sottile e invaiatura anticipata.

Il fosforo è poco utilizzato dagli agrumi. L’eccesso e il difetto di questo elemento sono assai rari

Gli agrumi hanno bisogno di Potassio in quantità notevoli. Nel caso in cui questo elemento sia in eccesso, i frutti sono di pezzatura più grossa del normale, spessi e rugosi di buccia, poco succosi e più acidi. La carenza di potassio negli agrumi è molto rara: causa una colorazione bronzata delle foglie, le quali nel limone tengono ad accartocciarsi. I frutti non si riducono di numero, ma di pezzatura; essi hanno buccia sottile e acidità scarsa; l’attacco peduncolare si indebolisce. Un fenomeno che sembra correlato anche al difetto di potassio (oltre che a eccesso di fosforo) è l’incrinatura dell’albero di agrumi, che si manifesta con gibbosità sull’epicarpo e con albero spugnoso e fratturato. 

Il calcio è moderatamente usato per la formazione dei frutti. Il difetto nel Mediterraneo è raro. L’eccesso nel terreno sotto forma di carbonato più che altro nuoce alla cattura di altri elementi, tanto che nelle foglie si mostrano sintomi di carenza. 

Il ferro è l’elemento più immobilizzato: in caso di carenza di ferro negli agrumi si ha ella foglia una depigmentazione internervale, i frutti si riducono di pezzatura e sono pallidi, e internamente vi è una riduzione degli zuccheri, ma non dell’acidità. 

Non si conoscono danni da eccesso di Zinco, se non provocati dall’uomo. Il suo difetto si esprime sulle foglie, le quali rimangono piccole, strette, con apice acuto e presentano un’accentuata clorosi che non tocca le nervature e le ristrettissime bande adiacenti. La pianta di agrumi emette succhioni all’interno della chioma dapprima con foglie verdi e poi clorotiche. I frutti sono piccoli, pallidi e di scarsa qualità.

La carenza di Manganese sugli agrumi è spesso accoppiata a quella di Zinco. Sulle foglie compare una decolorazione internervale meno vistosa rispetto a quella provocata da carenza di zinco, più vicina alla nervatura principale e sfumata verso i margini esterni della foglia. I frutti sono raramente danneggiati. 

Il magnesio è notevolmente presente nei frutti di agrumi. La sua carenza si osserva sulle foglie per una clorosi che si estende a tutta la lamina fogliare, con l’eccezione di un triangolo avente base sul lato del picciolo, il quale rimane verde. In carenza di magnesio i frutti risultano piccoli, con bassi contenuti di zuccheri e acidi, oltre che pallidi.

Quando concimare gli agrumi

Un agrumeto che produce circa 300 quintali per ettaro asporta nella media complessivamente le seguenti quantità di elementi:

  • Azoto 170kg
  • Fosforo 30kg
  • Potassio 90kg
  • Calcio 125kg
  • Magnesio 18,5kg

Gli apporti devono quindi tener conto delle quantità sopra elencate tenendo conto che, mesoelementi e microelementi si possono somministrare anche per via fogliare. Buona pratica potrebbe essere quella di effettuare una concimazione entro febbraio con un concime organico alla dose di 10 quintali per ettaro più un ternario misto organico NPK 2-1-2,5 a 500kg per ettaro. Successivamente andremo ad aumentare l’azoto somministrando del solfato ammonico, anche in fertirrigazione, con ulteriori 2 interventi. In fertirrigazione, a inizio primavera, si consiglia di effettuare una somministrazione di Magnesio seguita, dopo una settimana, da una somministrazione di Ferro unito a un concime organico. Il Calcio viene apportato per via fogliare a frutto già formato o per via fogliare, o in fertirrigazione.

Di seguito riassumiamo la concimazione ideale per gli agrumi:

Concimazione agrumi Febbraio

Concimazione agrumi ripresa vegetativa (Marzo)

  • Solfato ammonico concime azotato (sia in fertirrigazione che in copertura ossia sparso sul terreno) fino a coprire le unità di azoto necessarie
  • Dopo 20 giorni ripetere
  • Dopo 1 settimana per fertirrigazione Magnesio Attivato 30-40 kg per ettaro
  • Dopo 1 altra settimana, somministrare un concime a base di ferro Ferrilene Valagro 5kg per ettaro insieme ad un concime organico Blackjak Bio Leonardite 3 lt per ettaro. 

Concimazione agrumi a frutto formato

Somministrare concime fogliare a base di calcio (Brexil Ca Valagro) a 3 kg per ettaro oppure in fertirrigazione utilizzare Yara Calcinit 100kg per ettaro

Concime agrumi per hobbisti e piccoli appezzamenti

In caso si dovesse concimare pochi alberi di agrumi è possibile utilizzare Agrumax della Valagro, un concime per agrumi completo, ricco di Ferro e microelementi, utilizzabile da caduta fiori a frutto formato.

Pubblicato in: Concimazione, Infestanti

Lascia un commento

Commenti

  • Gentile richiesta
    Da:Cimino Leonardo In April 12th 2021
    Rating:
    5.0

    Dovrei concimare 1 ha di lane-late, il terreno è leggermente pesante e presenta una bella copertura erbacea; io vorrei usare 10 q.li di chimico e 35 q.li di un buon organico. Chiedo consigli su che cosa usare ,la marca del concime ed i costi. Grazie mille. .Distinti Saluti

    Risposto da: Redazione In April 18th 2021 Salve, può contattarci al numero 3760289266 per avere una consulenza di un nostro esperto sulla concimazione degli agrumi.
    Nel frattempo può dare un'occhiata ai concimi organici sul nostro sito https://farmagricolaweb.com/99-concimi-di-fondo-biologici

  • concimazione ottobre
    Da:MARIA ROSARIA MANCINO In September 25th 2020
    Rating:
    5.0

    Svariate piante di limoni presentano foglie gialle, mentre altre piante presentano un eccesso di lignificazione. I frutti tendenzialmente sono bucciosi .

    Vorrei essere consigliata per una concimazione da fare ad ottobre , tenendo presente che in Campania in questo mese la temperatura si presenta ancora mite.

    Risposto da: Redazione In January 26th 2021 Buonasera,
    per una buona concimazione sui vostri limoni vi consiglio un concime organico ( https://farmagricolaweb.com/concimi-di-fondo-biologici/902-natural-humic-stallatico-letame-concime-agricoltura-biologica-fomet-25kg-.html ) da interrare alla dose di 4-5 kg per pianta.
    Insieme ad una concimazione fogliare suddivisa in
    -VitaFlor Piante Verdi ( https://farmagricolaweb.com/concimi-per-piante-ornamentali/930-vitaflor-concime-liquido-per-piante-verdi-1l.html )
    -Vitaflor Agrumi ( https://farmagricolaweb.com/concimi-per-orto/932-vitaflor-concime-liquido-per-agumi-1l.html )
    da ripetere più di una volta a distanza di 7-10 giorni da ogni intervento.

  • coltivatore
    Da:Saverio simone In April 1st 2020
    Rating:
    4.0

    Ho un appezzamento con cento alberi di agrumi,e desidero avere delucidaazioni circail trattamento di detti alberi. Grazie

    Risposto da: Redazione In April 1st 2020 Può contattarci telefonicamente o via whatsapp al 3334502783 per consulenza sui trattamenti