Blog navigation

Ultimi post

Orto biologico in autunno/inverno: Nutrizione e difesa per migliorare la produzione

1401 Visualizzazioni

Premesso che:

  • Diamo per scontato che chiunque abbia la possibilità di coltivare un pezzo di terra per ottenere prodotti da destinare al consumo familiare, quindi creando un vero e proprio orto familiare, cerca di farlo in modo più naturale ed eco-sostenibile possibile, preferendo un orto biologico al fine di ottenere prodotti salubri e senza alcun rischio per la salute;
  • Le piante si nutrono di elementi minerali presenti nel terreno, da integrare in base all’asporto colturale;
  • La tecnica ci mette a disposizione prodotti e mezzi, per poter combattere in modo naturale e biologico le numerose avversità delle piante e per nutrire meglio le stesse.

Qui di seguito facciamo un chiaro e semplice riepilogo di quelli che possono essere gli accorgimenti da adottare al fine di migliorare quantitativamente e qualitativamente la produzione del vostro orto biologico familiare nel periodo autunno-inverno.

A fine estate inizio autunno nell’orto si seminano/trapiantano principalmente: CAVOLFIORE, CAVOLO BROCCOLO, CAVOLO VERZA, CIME DI RAPA, FINOCCHI, LATTUCHE, ecc

Preparazione del terreno e nutrizione dell'orto biologico invernale

Una buona preparazione del terreno, soprattutto al fine di evitare ristagni di acqua, è indispensabile al fine di avere migliori risultati dalle piante che andremo a seminare e/o trapiantare nel nostro orto biologico familiare. Nell’ultima fase di preparazione è consigliabile somministrare al terreno, cercando di mescolare e interrare leggermente, un buon concime organico biologico di origine letamica (HORTYFLOR) alla dose di kg 20/100 mq con aggiunta di concime biologico per orto e giardino Solabiol alla dose di Kg 5/10 per 100mq.

Tracciati i solchi e messe a dimora piantine e/o semi, alla prima irrigazione possiamo, al fine di difendere le piante dell'orto da attacchi di insetti terricoli, somministrare, tramite l’acqua di irrigazione, un insetticida naturale a base di spore del fungo Beauveria bassiana (NATURALIS), diluendolo alla dose di gr 100/100 lt di acqua.

Dopo la nascita (se abbiamo seminato) o qualche giorno dopo il trapianto (prima della zappettatura) possiamo somministrare ulteriore 5/10 Kg per 100mq di concime biologico per orto e giardino Solabiol.

Altro prodotto naturale biologico, da usare almeno 2-3 volte durante l’intero ciclo colturale, somministrandolo nell’acqua di irrigazione alla dose di gr 100/100 lt di acqua, è il BLACKJAK, a base di sostanza organica da leonardite del Nord Dakota, la sua azione stimola e favorisce la crescita delle piante, lo stesso è somministrabile anche per via fogliare alla dose di gr 200 per 100L di acqua.

Con i semplici e naturali accorgimenti di cui sopra si otterranno prodotti più abbondanti e di qualità.

Difesa

I principali parassiti degli ortaggi dell'orto biologico invernale in argomento possono essere:

  • Malattie fungine e/o batteriche: Peronospora, alternaria, batteriosi, oidio, muffe;
  • Insetti fitofagi: Afidi (pidocchi), lepidotteri (vermi), ditteri (mosche, aleurodidi).

Malattie Fungine:

Le malattie fungine e/o batteriche vanno combattute con interventi preventivi al verificarsi di condizioni climatiche avverse (umidità frequente, dovuta a piogge o abbondanti rugiade, e temperature miti).

Per prevenire tali malattie nell'orto bio invernale è necessario intervenire con trattamenti fogliari, distanziati di 7-10 giorni uno dall’altro, usando:

A questi prodotti è sempre consigliato aggiungere la Zeolite cubana polvere di roccia Solabiol, che ha un’azione fisica protettiva contro gli insetti ma soprattutto diminuisce l’umidità presente sulle foglie.

Un altro prodotto biologico, corroborante e potenziatore delle difese endogene delle piante sono i tannini di castagno (Manitan), tale prodotto va usato per via fogliare, da solo, alla dose di lt 1/100 lt di acqua.

Nel caso di sintomi già manifesti è preferibile usare prodotti curativi non bio ma accessibili a tutti, poiché ad uso non professionale, tipo il CUMETA FLOW contro peronospora, batteriosi e alternaria e il RADAR HP contro oidio. Tutti i suddetti prodotti vanno usati a dose di etichetta rispettando le norme di sicurezza.

Insetti Fitofagi:

La difesa contro insetti ed acari va impostata non con criteri preventivi ma con il criterio del superamento soglia di presenza degli stessi, quindi gli interventi vanno effettuati quando si inizia a manifestare la presenza di insetti nocivi e dannosi per le colture.

Per la difesa contro la stragrande maggioranza dei lepidotteri, le cui larve hanno apparato boccale masticatore e provocano ingenti danni sia sulle foglie che sui frutti abbiamo la possibilità di intervenire, per via fogliare, con insetticida biologico naturale a base di Bacillus thurigiensis (XENTARI-BIOBIT), effettuando il primo trattamento alla comparsa delle larve, ripetendo lo stesso dopo una settimana.

Contro afidi (pidocchi), ditteri (mosche), acari e tripidi possiamo usare, sempre per via fogliare, un prodotto naturale, biologico a base di Beauveria bassiana (NATURALIS), effettuando il trattamento alle prime comparse degli insetti e ripetendolo dopo una settimana.

Altro prodotto insetticida biologico naturale, con azione contro lepidotteri e afidi è il piretro.

Contro lepidotteri, afidi e ditteri è consigliabile alternare, in caso di forti attacchi, ai prodotti biologici di cui sopra, qualche trattamento con deltametrina (non biologico), piretroide di sintesi non residuale e con brevissimo tempo di carenza (DOROTRIN 25EC).

Contro mosca bianca (ALEURODIDI) e cicaline ottimi risultati si possono ottenere trattando con Sali potassici saturi (SAPON) oppure con olio essenziale di arancio (PREV-AM PLUS), entrambi di origine naturale e biologica.

Per una migliore e più completa nutrizione delle piante e preferibile aggiungere ai normali trattamenti, in funzione della fase fenologica, almeno uno dei seguenti concimi fogliari, tutti biologici e di origine naturale:

  • BLACKJAK bio, sostanza organica da leonardite contenente ferro, applicato per via fogliare rafforza le difese endogene della pianta, previene le clorosi ferriche;
  • MC CREAM bio, stimola la crescita e rafforza le difese endogene;
  • ABYSS bio, stimola la crescita e rafforza le difese endogene;
  • FYLLOTON bio, concime organico utile in fase di accrescimento.
  • CONCIME COMPO bio, specifico per piante da orto e da frutto.
Pubblicato in: Concimazione, Infestanti

Lascia un commento